Dott.ssa Martina Feroldi

ioniflex: trattamento efficace che cicatrizza subito le ferite, elimina il dolore, dimezza i tempi di guarigione ed evita l’assunzione di antinfiammatori e antidolorifici.

Testimonianza

Dott.ssa Martina Feroldi

Medico Chirurgo specialista Odontostomatologia.

ioniflex In Odontoiatria.

L’apparecchio ioniflex è stato usato in odontoiatria per ridurre la componente dolorifica e infiammatoria ad interventi d’estrazione dentaria e ad interventi di implantologia orale.
Eseguita l’anestesia, aspettando l’effetto, si applica sulla zona da trattare il Puntale ioniflex per una decina di minuti, quindi si esegue l’intervento. Subito dopo si continua la terapia ioniflex per altri dieci minuti se è stata eseguita un’estrazione normale. Se l’intervento è più complesso (es: estrazione ottavi inclusi) l’applicazione del Puntale va eseguita almeno 30 minuti.
Passato l’effetto dell’anestesia, il paziente non lamenta dolore, non si notano tumefazioni sulla gengiva quindi il paziente assume solo antibiotici, evitando l’uso degli antinfiammatori e antidolorifici.
Nei giorni successivi alle estrazioni più indaginosi è consigliato ripetere l’applicazione del Puntale ioniflex direttamente sulla ferita per almeno 10 minuti per tre giorni consecutivi. Di solito al quarto giorno la ferita è già chiusa, la gengiva circostante è rosa, non è tumefatta, non sanguina, non è dolente.
I pazienti sono soddisfatti, rilassati e di buon umore, non hanno nessun problema (per l’estrazione dei denti inclusi) ad alimentarsi e a parlare, così non perdono giornate di lavoro.
Il trattamento ioniflex sembra favorire l’assunzione di farmaci, infatti l’antibiotico si prescrive due volte al giorno per cinque giorni: è stato ridotto una volta al giorno per tre giorni senza incorrere nei processi d’alveolite.

ioniflex Hed Professional

Dispositivo medicale per le terapie ambulatoriali.

Consente la contemporanea applicazione di due accessori, favorendo una più rapida risoluzione delle problematiche in molteplici aree terapeutiche fra cui ortopedia, dermatologia, odontoiatria e medicina estetica. Gli accessori sono maneggevoli, funzionali al tipo di patologia da trattare e realizzati in materiali lavabili e disinfettabili.

Applicandolo su ascessi per almeno 30 minuti al giorno associando all’antibiotico orale s’è notata una risoluzione in due giorni. In diversi casi già dopo l’applicazione la componente edematosa dell’ascesso era scomparsa.
Nei casi di chirurgia orale più complessa (es: innalzamento del seno mascellare, interventi di trapianto gengiva, implantologia estesa) il trattamento ioniflex è sempre eseguito direttamente con il Puntale sulla zona interessata, per tre giorni consecutivi per almeno 30 minuti.

Conclusioni

S’è notato un dimezzamento dei tempi di guarigione, senza nessuna conseguenza negativa.
Il paziente assume solo antibiotici.
L’utilizzo dell’apparecchio ioniflex ha notevolmente migliorato la qualità del lavoro. Il paziente che meno soffre, meno è ansioso, meno perde tempo a curarsi, è più soddisfatto e con lui anche l’operatore.

Desideri capire se ioniflex possa risolvere il tuo problema?

Post Correlati

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.