Dott.ssa Patrizia Castellacci

ioniflex: guarigione da emicranie croniche e debilitanti che avevano reso la quotidianità un inferno e da un gonfiore anomalo a livello C6. La paziente ritrova luminosità al viso e gioia di vivere.

Testimonianza

Dott.ssa Patrizia Castellacci

Medico Chirurgo, Professore A.C. di Patologia Generale, Laureata in Fisiokinesiterapia, Specialista in Psicoterapia a indirizzo Eriksoniano, Diplomata PNEI, Terapeuta in Medicina Fisica e Riabilitativa, Medico Esperto in Omeopatia, Omotossicologia, ozonoterapia e Discipline integrate, Diplomata in Iridologia Tradizionale e Olistica.

Sperimentazione con ioniflex®

Paziente B.M. di anni 49.
La paziente viene per una visita nel mio studio in data 28/06/11 per ricorrenti emicranie fin dal 1999. Nel mese di Maggio e Giugno ha avuto due episodi a settimana.
In passato si curava con abbondanti dosi di Aulin, ora assume Maxalt al bisogno (unico farmaco che per lei funziona).
Da un paio di anni in terapia sostitutiva per menopausa precoce.
La sua vita, a causa delle ripetute emicranie, è diventata un inferno.

La TC al Rachide cervicale evidenzia:
– Protusione discale posteriore mediana in C3-C4 e C4-C5
– Protusione discale posteriore paramediana sinistra in C5-C6
– Spondilouncoartrosi con piccoli osteofiti marginali

All’esame obiettivo rilevo:
– Gonfiore a livello C6
– Dolenza, anche al solo sfioramento, dalla nuca alle spalle, specie spalla sinistra
– Volto triste di colore grigiastro

Iniziamo la terapia con 10 sedute di mesoterapia omeopatica in zona cervicale, lievissimo massaggio con Arnica pomata. Gocce di Elicriso per os come terapia domiciliare.

ioniflex Hed Professional

Dispositivo medicale per le terapie ambulatoriali.

Consente la contemporanea applicazione di due accessori, favorendo una più rapida risoluzione delle problematiche in molteplici aree terapeutiche fra cui ortopedia, dermatologia, odontoiatria e medicina estetica. Gli accessori sono maneggevoli, funzionali al tipo di patologia da trattare e realizzati in materiali lavabili e disinfettabili.

La Paziente migliora sensibilmente e la crisi cefalalgica si presenta una sola volta nel mese di Luglio.

Nel mese di Settembre, dopo la pausa estiva, rivedo la Paziente che riferisce di essere stata bene ma la paura di ricadute la porta a voler continuare le terapie.
Propongo la terapia con ioniflex e la Paziente accetta di buon grado visto che non prevede l’uso di aghi.

Ad oggi sono state effettuate 11 sedute, a cadenza bisettimanale, utilizzando il programma 12 – Fascia Pulsata per 30 minuti e il programma 25 – Antalflex per altri 15 minuti massaggiando la fronte, gli zigomi, il tratto cervicale e il meridiano Vesci- ca dalla radice del naso alle prime vertebre cervicali con il manipolo.
La paziente, durante questo lungo periodo ha avuto un solo episodio di emicrania in concomitanza con un forte raffreddore (migliorato con una seduta di ioniflex), conduce una vita normale, sorride e il suo viso è luminoso, inoltre il gonfiore a livello di C6 è sparito.

Oggi la paziente ha deciso di sospendere le sedute in ambulatorio, per impegni di lavoro, ma di continuare a casa, noleggiando l’apparecchio per un mese.

Desideri capire se ioniflex possa risolvere il tuo problema?

Post Correlati

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.