Gabriele Tenace PD

ioniflex: terapia che agisce efficacemente in sinergia con gli altri trattamenti,
che consiglio ai miei colleghi. Eccovi 3 Casi emblematici che spiegano le sue incredibili valenze terapeutiche.

Testimonianza

Gabriele Tenace

Dott. in Scienze delle Attività Motorie Preventive ed Adattate, Chinesiologo, Massofisio­terapista equivalente alla laurea in fisioterapia, formazione in Naturopatia ed Osteo­patia. Con esperienza trentennale, specializzato in problemi che riguardano la fisioki­nesiterapia, fisioterapia, riabilitazione, rieducazione, postura, salute e benessere, ac­compagna il paziente-cliente nel percorso terapeutico e preventivo, attuando strategie di valutazioni, test, metodi, mezzi strumentali, terapie manuali al fine di ottenere e man­tenere la miglior performance del paziente-cliente.

Ho conosciuto Bios Omnia in occasione del Congresso Saluscienza – 6°Congresso Na­zionale di Medicina Integrata, Scienza e Fisica Quantistica -tenutosi al Palazzo di Vari­gnana, a Castel San Petra Terme (BO), dal 23 al 25 Novembre 2018.
In quell’occasione ho avuto il piacere di ascoltare una conferenza della Dott.ssa Mollo in cui parlava dell’integrazione e sinergia fra terapie tradizionali e terapia a base di ioni negativi (ioniterapia), mostrando anche sue esperienze e suoi casi.
In quei giorni era presente anche uno stand dell’azienda, dove facevano provare trattamenti con ioniflex. Così, incuriosito e molto interessato, sono andato a tro­varli e ho conosciuto il sig. Mauro e le sue collaboratrici (Simona e Bianca), che mi hanno efficacemente spiegato e fatto provare un trattamento.
Mi hanno trattato una coscia (avvolgendovi la fascia attorno), poiché avevo un ri­sentimento muscolare. Dopo soli 30 minuti di trattamento ho sentito la zona più leggera; da una congestione ad una situazione non più compressa. Sentivo infatti il muscolo meno denso e meno pesante.

Ascoltare la Dott.ssa Mollo è stato decisivo per me. La sua intenzionalità, il suo mes­saggio, era assolutamente vero e molto credibile.

Dopo aver sperimentato personalmente i benefici della ioniterapia, ho comprato un dispositivo ioniflex professional e 3 dispositivi ioniflex pocket.
Ho quindi iniziato ad usarli nel mio studio di fisioterapia e, integrando la ionitera­pia con i miei trattamenti abituali, i risultati sono stati sempre più evidenti e veloci.
Quando i pazienti necessitano di trattamenti costanti, noleggio il dispositivo per uso domiciliare ioniflex pocket.
Solitamente lo lascio loro per una settimana e, quando tornano in studio per un controllo, in base all’andamento decidiamo se proseguire o meno. I miglioramenti sono però così lampanti che quasi sempre proseguono anche la settimana suc­cessiva ed è anche capitato che decidessero di acquistarlo; cosa che suggerisco sempre quando mi rendo conto che la persona ha bisogno di trattamenti quoti­diani.

Nella mia pratica professionale ho ormai sviluppato un mio protocollo validissi­mo, che dura 3 settimane.
Una volta a settimana in studio (dove applico il cuscino sulla schiena o la fascia sul­la pancia) integrandola ai miei trattamenti fisioterapici. E il fatto che la ioniterapia sia associabile ad altri metodi è uno degli aspetti più vantaggiosi, poiché supporta e potenzia un metodo di lavoro già validato, rendendolo ancor più efficace.
Il cliente continua poi a casa propria, facendo trattamenti quotidiani con ioniflex pocket, dove indico tempi, cicli e accessori da adottare.

In questi 3 anni di esperienza con la ioniterapia ho potuto constatare che nel dolo­re acuto a volte accade un aumento del fastidio.
Il dolore può diminuire da 1O a 8 e subito dopo il trattamento il cliente va via sicura­mente più leggero, ma è poi grazie al trattamento quotidiano che sente i veri bene­fici. Questo perché nei dolori acuti c’è bisogno di continuità.
Nelle fasi acute occorre comprendere cosa sia successo e quale sia l’origine del problema. Inoltre, più si è intossicati, più robaccia devi smaltire e più è difficile la si­tuazione. Nel dolore cronico quest’ultimo è più leggero ma costante e ioniflex è più immediato, ma agisce nel tempo. E i benefici sono ottimali e permangono.

In questi anni ho avuto modo di raccogliere molti casi. Ho anche acquistato un ulte­riore dispositivo ioniflex pocket. Dunque sono a quota 4.
Vi racconto qualche caso.

Caso 1. La sig. ra Cavalieri Sonia (anni 30) arriva nel mio studio di fisioterapia rife­rendo di avere dolori di alta intensità nel distretto lombare. Si presenta con de­ambulazione lenta e in posizione flessibile omolaterale, in atteggiamento di difesa e sofferente nell’espressione del viso.
Un dolore tale da impedirle un normale cammino, cui si aggiunge anche una po­stura alterata.
Valutazione iniziale d’intensità del dolore (da 1 a 1O): 1O (se non oltre).
Quindi iniziamo un percorso attraverso manipolazione, integrando l’uso dei di­spositivi elettromedicali di ioniterapia.
Le ho inoltre consegnato ioniflex pocket per eseguire a casa almeno 2 sedute al giorno (mattina e sera). 50 minuti nella zona lombare e 50 minuti nella zona addo­minale, affinché potesse svolgere serenamente il suo lavoro durante il giorno.
La sig.ra, a distanza di pochi giorni, mi ha comunicato i benefici ottenuti. Nell’audio inviatomi riferisce di aver sentire differenza pre e post ioniterapia. Subito dopo il trattamento (lombare e addominale) riesce a muoversi e, dopo una sola settima­na di trattamenti, il dolore da 1O è sceso a 4. E ora proseguirà con i trattamenti, per continuare a migliorare sino a completa risoluzione.

Caso2. Signora di 73 anni. Si è Sempre presa cura di sé, fa ginnastica tutti i giorni, mangia bene, fa lunghe camminate.
Inciampa e sbatte la testa, con conseguente trauma cranico. Al pronto soccorso le fanno una Tac in cui si riscontra ematoma. Pensano di operarla, però lei rimanda. Le presento ioniflex, suggerendole di iniziare con 1 ciclo pulsato e 50 minuti di fis­so, 3 volte al giorno, con la fascia intorno alla testa.
Dopo il primo controllo, dopo circa 1 mese, rilevano un leggero assorbimento dell’ematoma. Dopo il secondo controllo, il mese successivo, la situazione risulta­va ulteriormente migliorata. Al 3° controllo l’ematoma risultava completamente riassorbito.
Dunque in soli 3 mesi di ioniflex, abbinati alla terapia prescritta, l’intervento ope­ratorio si è reso del tutto inutile.
Oggi sta bene e fa ioniflex tutti i giorni, in quanto lo ha acquistato.

Caso3. Signora di 70 anni, con situazione di cronicità generale: dolori alla schiena, alla spalla, alle ginocchia e una policronicità.
Iniziamo il percorso con 1 trattamento settimanale in studio, abbinando ioniflex pocket tutti i giorni; trattamenti su schiena, pancia e viso con fascia lunga. 5O mi­nuti per parte, anche 2-3 volte al giorno. Questo il mio protocollo per lei.
Già dopo il primo mese ha rilevato dei buoni miglioramenti. I dolori erano infatti scesi da 8 a 4/5 e risultavano molto più tollerabili.
Il tutto associato ad una buona alimentazione, a passeggiate quotidiane e anche a come affronta i problemi. .. perché tutto concorre al miglioramento.

Consiglio ioniflex ai miei colleghi. In primis a loro, perché i professionisti che si prendono cura degli altri spesso non pensano a se stessi.
Dovrebbero fare prima di tutto la loro esperienza personale, scoprendo man ma­no i vantaggi che la ioniterapia porta (partendo da pancia e testa), per poi propor­re ai propri clienti questa terapia naturale che fa bene a corpo e mente.
Con ioniflex ti senti immerso in alta montagna, in una foresta o vicino ad una ca­scata. Ti senti awolto dalla natura. Ancora oggi mi colpisce il senso di ossigenazio­ne, leggerezza e vitalità che trasmette. Senti distintamente che arriva tantissima energia.
lo lo faccio tutti i giorni. O, meglio, tutte le notti. Dormo con la maschera sul viso e la fascia sulla pancia tutte le notti. E ogni giorno affronto la quotidianità in condi­zioni ottimali, sia nella testa che nel fisico.

ioniflex Hed Professional

Dispositivo medicale per le terapie ambulatoriali.

Consente la contemporanea applicazione di due accessori, favorendo una più rapida risoluzione delle problematiche in molteplici aree terapeutiche fra cui ortopedia, dermatologia, odontoiatria e medicina estetica. Gli accessori sono maneggevoli, funzionali al tipo di patologia da trattare e realizzati in materiali lavabili e disinfettabili.

Desideri capire se ioniflex possa risolvere il tuo problema?

Post Correlati

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.