Margherita Zoffi Romans D’Isonzo (GO)

Risveglio della muscolatura facciale dopo una paresi cronica alla parte destra del viso che dura da 53 anni.
Impiego efficace anche su artrite, gonfiori e dolori alla cervicale.

Testimonianza

Non è assolutamente facile raccontare qui la mia situazione personale, lo faccio per la prima volta in assoluto perché penso che la mia testimonianza possa aiutare le persone che si ritrovano nella mia situazione.

Sono portatrice fin dalla nascita di una paresi facciale che riguarda la parte destra del viso, causata da un parto complicato. Ho una lesione completa del nervo facciale destro (certificata da esami medici) e i movimenti residui di attività volontaria sono dovuti ad innervazione collaterale di fibre nervose della branca inferiore del nervo facciale sinistro, che si sono sviluppati autonomamente nell’arco del tempo per poter tentare di sopperire a ciò che non c’è. La paresi mi provoca un rilassamento dei tessuti e gonfiore della guancia destra, il labbro superiore destro non si alza, la muscolatura della fronte non presenta alcuna attività elettrica nemmeno se stimolata e l’occhio destro non avendo una corretta e completa occlusione lacrima ed è molto delicato, e presenta un gonfiore accentuato (borsa).

Seguita dalla mia terapeuta Barbara Sottili, ho avviato un percorso di terapia cranio sacrale. E’ stata proprio lei a parlarmi del dispositivo ioniflex, proponendomi di provare la maschera viso abbinata a massaggio cranio sacrale.
Durante le prime applicazione della maschera la sensazione è stata quella di un formicolio saltuario localizzato alla parte destra del mio viso, che spariva alla fine del trattamento. Nel corso dei trattamenti ho però iniziato a sentire un progressivo lento risveglio delle terminazioni nervose sia a livello della guancia destra che nella zona del labbro superiore. Riuscivo a sentire la parte destra del mio viso più presente. Naturalmente si tratta di piccole sfumature, riesco a captare cose impercettibili e intuire se c’è qualche cosa di diverso che sta evolvendo.
Ho iniziato questo percorso ad agosto 2020, una volta ogni 15 giorni fino a marzo 2021.
A marzo la terapeuta mi ha avvisato che l’azienda produttrice di ioniflex promuoveva per la festa della donna il dispositivo ioniflex Pocket con maschera e accessori a noleggio a metà prezzo e ho deciso di approfittare dell’occasione.

Il mese di marzo ho usato il dispositivo più che potevo, facendo trattamenti quotidiani almeno per un’ora e mezza, e ho notato che i risultati cominciavano ad esserci, ho cominciato ad avere una percezione della parte destra differente e più intensa, anche se visivamente non si notava molto all’inizio. Visti i risultati in così breve tempo ho deciso di rinnovare il noleggio di ioniflex Pocket fino al completo riscatto e acquisto.
Utilizzo principalmente il manipolo antalfelx per 30 o 50 minuti: tre quarti del trattamento sulla parte destra (dove ho la paresi) e il rimanente del tempo sulla parte sinistra del viso, questo perché si cominciava a notare la differenza di tonicità della pelle fra una parte e l’altra.
Concludo il trattamento con la maschera per 30 o 50 minuti, a seconda del tempo a mia disposizione. Pratico trattamenti costanti almeno 3 o 4 volte a settimana.
I trattamenti praticati da poco tempo mi hanno portato un beneficio celere rispetto alla condizione di partenza e mi fanno ben sperare. Il gonfiore sotto l’occhio destro è diminuito, il gonfiore alla guancia destra è diminuito. L’espressività è più simmetrica rispetto alla situazione iniziale. La tonicità della muscolatura si sta lentamente riprendendo – come sostiene anche la mia terapeuta, che vedo adesso una volta al mese per un massaggio cranio sacrale.

All’inizio non avevo grandi aspettative. Ho scelto di provare senza limiti mentali e con grande apertura. Poi ho visto che in effetti le cose funzionavano e stanno funzionando tutt’oggi.
Nel corso degli anni mi sono sottoposta a trattamenti come le stimolazioni elettriche, ma nel mio caso non riuscivo a sopportarle, mi procuravano dolore. ioniflex invece non è assolutamente invasivo, anzi, io mi tratto comodamente sul divano, è rilassante e addirittura quando uso la maschera capita che mi addormenti durante il trattamento.
La mia condizione mi ha portato anche sofferenze psicologiche, e per cercare di superarle ho deciso di entrare in terapia psicoterapeutica, oggi sto meglio e affronto tutto con maggiore consapevolezza e serenità. Fino a qualche tempo fa non riuscivo a parlare di me così, senza che sopraggiungesse una crisi di panico e isteria. Da bambina e per anni è stato ancora peggio. Far fronte agli occhi e agli sguardi delle persone che ti fissano e ti fanno sentire diversa non è stato facile.

Tempo fa ho iniziato a valutare un possibile intervento chirurgico ma sarebbe stato, nel mio caso particolare, molto invasivo e le garanzie di un risultato ottimale non erano certe.
Poi il Covid 19 è arrivato e ha bloccato tutto, ogni mia valutazione in merito è stata sospesa.
L’inizio quasi casuale dei trattamenti proposti dalla mia terapeuta cranio sacrale e la promozione ioniflex di marzo di quest’anno hanno dato una svolta, sono state una serie di circostanze fortuite.
Ma a mio parere nulla capita per caso. Penso che ioniflex sia la mia “buona stella”, la mia opportunità per migliorare la mia condizione. Mi accompagna quasi quotidianamente e vediamo dove mi porterà.
I movimenti dei muscoli e dei nervi della parte destra del mio viso sono stati pressoché gli stessi dalla nascita, con lentissimi miglioramenti impercettibili, fino a quando non ho iniziato i trattamenti ioniflex.

Utilizzando l’apparecchio con costanza e considerando la mia problematica, in poco tempo ho raggiunto quelle che per me sono conquiste importanti con risultati
sorprendentemente veloci nel tempo, che continuano a migliorarmi e a far evolvere in meglio la mia situazione.
Chi mi vede nota la differenza pre e post ioniflex. Io percepisco la mia parte molto più presente, i muscoli inziano a “tirare” diversamente, nello specifico la guancia e il sorriso.

ioniflex mi sta lentamente cambiando la vita, e lo consiglierei sinceramente a tutti. A tutte le persone che ne possono tratte beneficio. Sono forse la prima ad aver ottenuto risultati con l’utilizzo di ioniflex per questo tipo di problema, e spero che raccontare la mia esperienza possa aprire una possibilità a chi purtroppo è stato lesionato da paresi al viso.
Anche mio marito utilizza saltuariamente i trattamenti ioniflex, per terapia alle mani (leggera forma di artite che causa dolore), cervicale e gonfiore a piedi e ne trova buon giovamento.

ioniflex Pocket

Dispositivo ad uso domicilare

La ricarica cellulare, neutralizzando gli effetti dello stress ossidativo, consente un benessere generalizzato. Gli accessori sono concepiti per trattare efficacemente l'area da trattare. Sono maneggevoli, semplici da utilizzare e da pulire.

Desideri capire se ioniflex possa risolvere il tuo problema?

Post Correlati

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.