Nina Nemet

Nina Nemet

Naturopata, massoidroterapista, idrocolonterapia, operatrice di biorisonanza.

Ho conosciuto ioniflex a Napoli, durante un convegno dove la dottoressa Mollo esponeva una relazione sui benefici della ioniterapia .
Sono arrivata lì in auto, soffrendo molto a causa di un dolore ad un rene. Dunque, quando mi hanno proposto di testare il dispositivo tenendo la fascia sulla zona dolente per circa 30 minuti, ho accettato. E non solo il miglioramento locale è stato netto e immediato, ma mi sono anche accorta che il trattamento mi aveva persino fatto sgonfiare le gambe. Dunque, colpita dalla rapidissima risposta benefica del mio organismo, ho deciso di acquistare il dispositivo senza alcun tipo di dubbio o remora.

In passato ho fatto un corso di biorisonanza finalizzato ad aiutare la salute delle persone. Negli anni ho testato davvero moltissimi macchinari. Basandomi sui risultati ottenuti, ho poi scelto di servirmi della cromoterapia e della ioniteriapia, che spesso abbino e che mi consentono di ottenere risposte positive davvero molto veloci.
Un giorno mi sono chiusa il dito nello sportello dell’automobile e sono tornata a casa gridando per il dolore. Il dito si era gonfiato tantissimo e mi era addirittura caduta l’unghia. Ho quindi usato l’antalflex e, dopo meno di 5 minuti, il dito ha iniziato a sgonfiarsi e il dolore a ridursi sino a passare completamente. E il giorno successivo sono andata in studio a fare i massaggi. Stando benissimo. Come se niente fosse accaduto.

ioniflex Pocket

Dispositivo ad uso domicilare

La ricarica cellulare, neutralizzando gli effetti dello stress ossidativo, consente un benessere generalizzato. Gli accessori sono concepiti per trattare efficacemente l'area da trattare. Sono maneggevoli, semplici da utilizzare e da pulire.

Attualmente sto aiutando un ragazzo di 24 anni che, a causa di un conflitto con i suoi genitori, non riusciva più a dormire né a parlare. Ho iniziato i trattamenti con ioniflex, usando la fascia sulla testa che poi sposto sulla schiena, i polmoni e il fegato. 2 ore complessive di trattamento. Ebbene, l’insonnia si è risolta, ma soprattutto già dopo la terza seduta il ragazzo si è sbloccato e ha ricominciato a parlare.
La ioniterapia, abbinata alla cromoterapia, ha agito sul suo stato emotivo e ora lui sta molto meglio.

Pochi giorni fa ho trattato un cliente bloccato con la schiena. Gli ho posizionato la fascia lungo la colonna vertebrale per 50 minuti ed è uscito completamente sbloccato, stando dritto in piedi. Doveva tornare il giorno successivo per un secondo trattamento, ma mi ha telefonato dicendomi che stava già benissimo e non ne aveva assolutamente bisogno.
Non sono rimasta sorpresa. Funziona davvero bene. Usi l’antalflex sul meridiano del nervo sciatico per mezz’ora e il dolore non torna più.
Io mi trovo benissimo. È davvero una bomba; un alleato formidabile, per la mia salute e per quella dei miei clienti.
Mi è anche capitato di aiutare una mamma che aveva fatto vaccinare il figlio. Al piccolo di circa 3 mesi era salita la febbre a 40 e lei aveva paura di somministrargli anche l’antibiotico, essendo così piccino. Dunque gli ho applicato la fascia piccola e il bimbo subito è stato davvero molto molto meglio.
Mia figlia utilizzava antidolorifici quando aveva il ciclo. Ora, appena arrivano i primi dolori, posiziona la fascia sulla pancia, si addormenta e tutto si risolve. Quando è nervosa per un esame che deve preparare per l’Università, usa ioni- flex per calmarsi e dormire tranquilla. In questo periodo, poi, lo utilizza propriomentre sostiene gli esami che, causa Covid, si svolgono a distanza. Ebbene, posizionando la fascia sulla pancia ne beneficia l’intero organismo. E anche la psiche.

Anche mia nuora ha avuto un riscontro ottimo. Era al 5 mese di gravidanza e pesava 38 kg, perché vomitava tutto ciò che mangiava. Persino l’acqua. Dunque non si reggeva in piedi.
All’ospedale ci hanno detto che la situazione era talmente seria da mettere a repentaglio la sua vita e che, dunque, doveva scegliere se salvare se stessa o il bambino che portava in grembo. Io ero certa al 100% che ioniflex potesse aiutarla, ma lei all’inizio era titubante. Poi, non avendo nulla da perdere, si è convinta.
Le ho quindi posizionato la fascia mezz’ora sulla pancia e, durante il trattamento, lei si è addormentata. Da allora non ha più vomitato e tutti i dolori le sono scomparsi. Ha partorito, in sole dure ore, un bimbo di 4,2 kg con parto naturale e adesso mi chiama per essere trattata con ioniflex per qualsiasi problema debba risolvere.
Racconto l’ultimo esempio, ma potrei davvero riportare un’infinità di casi.
Da quando uso ioniflex (circa 2 anni), tutte le settimane tratto un signore di 97 anni che ha tolto le pastiglie del colesterolo e della pressione, ha ripreso ad andare e ha nettamente migliorato la qualità della sua vita.

Ho consigliato ioniflex e continuerò a consigliarlo.
È un dispositivo ottimo e assolutamente efficace. Non invasivo, naturalissimo, privo di effetti collaterali e, come ho potuto verificare, perfetto anche in gravidanza e sui bimbi piccolissimi.
Per trattare i dolori è meraviglioso, perché la risposta è immediata. Con antalflex l’effetto non si sente subito, ma… SUBITISSIMO!

Desideri capire se ioniflex possa risolvere il tuo problema?

Post Correlati

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.