PAOLO ORTELLI

ioniflex: l’unico dispositivo che consente agli ioni negativi di penetrare nei tessuti con un’azione diretta sulla membrana cellulare risolvendo le problematiche più disparate.

Testimonianza

Paolo Ortelli

Dottore in Agopuntura Università di Pechino, WFAS, Fisioterapista Diplomato e Specia- lizzato (Varese e Losanna), Osteopata CDS (Università LUDES), Posturologo, Terapista Complementare e Insegnante Agopuntura ed Osteopatia in R.M.P. International school Metodo di Rocca.

La mia esperienza con ioniflex è iniziata 4 anni fa.
A quei tempi stavo cercando un dispositivo capace di rilassare il paziente e risolvere situazioni infiammatorie all’interno dei suoi tessuti e non riuscivo a trovare nulla che sapesse farlo in modo facile ed efficace.

Cercavo un apparecchio che ionizzasse l’acqua o l’aria, ma anche che si potesse utilizzare direttamente sui pazienti, in modo che anche i loro tessuti beneficiassero della ionizzazione e – quindi – diminuissero le loro tensioni e infiammazioni, spesso croniche.
Di questo dispositivo mi ha colpito la buona tollerabilità e, soprattutto, la possibilità di applicarlo in combinata ad altri trattamenti (come quello manuale o cranio- sacrale) che, quando associati a ioniflex, danno risultati ancora più positivi.

Ho potuto constatare che questa macchina, a differenza di altre terapie riabilitative strumentali riesce, a penetrare nei tessuti in profondità, addirittura con un’azione diretta sulla membrana cellulare .
Inoltre consente di irradiare una superficie maggiore rispetto ad altre macchine.

ioniflex Smart Health

Dispositivo ad alta tecnologia per gli operatori della salute.

Genera ioni negativi e li veicola direttamente alle cellule. Interviene sullo stress ossidativo, neutralizzando i radicali liberi.
Gli accessori sono funzionali al tipo di trattamento. Sono tutti realizzati in materiali facilmente lavabili e disinfettabili.

Grazie ad alcuni manipoli, i principi attivi penetrano profondamente grazie a questa aumentata permeabilità dovuta alla polarizzazione delle membrane.
I migliori risultati li ho visti su problematiche infiammatorie (anche croniche), artrosiche, forti contratture muscolari e anche su persone con forti tensioni emotive e da stress.
Il numero di sedute necessario dipende dalla patologia, dal paziente, dalla cronicità e dall’età. In linea di massima, però, cerchiamo di fare in studio un ciclo completo e, se poi vediamo che la patologia è cronica e di lunga durata, consigliamo l’uso dell’apparecchio anche a domicilio.

La Ioniterapia emette un flusso di elettroni all’interno del corpo umano. Questi elettroni vanno a collidere con i radicali liberi, che sono le molecole dell’infiammazione e vengono sviluppate negli stati infiammatori. Molecole instabili a causa della mancanza di un elettrone.
Il fatto di avere questo fascio di elettroni che entra nel corpo, permette di neutralizzare i radicali liberi e togliere l’infiammazione, consentendo poi al metabolismo di fare il suo lavoro di pulizia.

Avrei moltissimi casi diversi da raccontare. Il primo che mi viene in mette è quello di una signora arrivata in studio con una forte crisi emicranica. Con inoflex siamo però riusciti a togliere completamente il dolore in una sola seduta.
Si trattava di una crisi acuta e non ho una statistica precisa, ma vedo che sulle emicranie e sui dolori di tensione (anche emotivi), questo dispositivo funziona davvero molto molto bene.

Desideri capire se ioniflex possa risolvere il tuo problema?

Post Correlati

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.